"Noi donne siamo pervase dalla nostalgia per l'antica natura selvaggia. Pochi sono gli antidoti autorizzati a questo struggimento. Ci hanno insegnato a vergognarci di un simile desiderio. Ci siamo lasciate crescere i capelli e li abbiamo usati per nascondere i sentimenti.
Ma l'ombra della Donna Selvaggia ancora si appiatta dietro di noi, nei nostri sogni, nella nostre notti.
Ovunque e sempre, l'ombra che ci trotterella dietro va indubbiamente a quattro zampe".
Clarissa Pinkola Estés (Cheyenne, Wyoming)

Essere un Operatore Olistico significa esercitare una professione per il benessere fisico, emotivo, energetico e dell'anima, per aiutare a ritrovare un armonia attraverso tecniche naturali, energetiche, artistiche culturali e spirituali con la consapevolezza che si opera per il benessere globale dell'uomo e del Pianeta.

L'Operatore Olistico non è un terapeuta, non fa diagnosi e non cura malattie fisiche o psichiche, anzi collabora direttamente o indirettamente con la professione medica, la sostiene e la integra con le sue competenze olistiche al fine di promuovere il benessere globale delle persona.